Bocchi Franco - LA BOTTEGA DELL'ARTE

Vai ai contenuti

Bocchi Franco

Opere Grafiche
 
Franco Bocchi è una delle personalità più interessanti del paesaggio romantico naturalista moderno, per i soggetti dipinti e per la finezza degli intenti estetici. E’ l’artista moderno più sensibile e penetrante, che riesce a captare la vasta luminosità del cielo e le umide trasparenze delle acque. La sua pittura di paesaggio esprime un ideale romantico che tende a una intimità di atmosfere toccate da un grande sentimento poetico. La scoperta del paesaggio, in tutta la sua bellezza e poesia, lo portarono a viaggiare molto, proprio per carpire tutto quello che la natura gli sapeva offrire. Il fascino della foresta di Fontainebleau, con le sue querce secolari lo incantò e meravigliò a tal punto da far sì che vi ritornasse più volte, per scoprire ogni volta qualcosa di nuovo. La confidenza con i luoghi gli permise di esprimere con profonda sincerità le sue emozioni; fu così che si spinse, pian piano, alla scoperta di luoghi e Paesi sempre più lontani, inseguendo il suo paesaggio ideale negli angoli più remoti e solitari di tutto il mondo. E’ in questo periodo di lunghi viaggi nel continente europeo, americano, ed africano che allestisce mostre a tema sulle zone, dal punto di vista naturalistico, più interessanti e selvagge. Sono anni di febbrile attività, un lavoro di costante disciplina in cui disegna e dipinge dal vero, non smettendo mai di meravigliarsi e di provare, dinnanzi alla maestosità della natura, quelle intense emozioni che gli hanno permesso di eseguire delle opere così vibranti , delicate e, nello stesso tempo, così vive. Ha colto e filtrato le esperienze della cultura odierna, guardando ai musei, ascoltando, costruendosi giorno dopo giorno uno strumento espressivo di chiara efficacia. Studia le tecniche e la storia dei grandi maestri del passato perché ritiene che un artista, oltre a saper fare il proprio mestiere ad alto livello e con grande caparbietà, deve avere la cultura che gli permette di migliorare sempre più. Dai grandi Pittori del passato Bocchi ha imparato a perfezionare la sua tecnica. Alla fine degli anni ’80, cercando un paesaggio dagli orizzonti più aperti e dalle ricche variazioni coloristiche dei boschi e delle campagne, comincerà a dipingere l’Umbria in maniera sempre più intensa da trascorrervi diversi mesi all’anno. Ecco allora che la sua tavolozza trova finezze di colori e di mezze tinte di estrema delicatezza e, nello stesso tempo, di ariosa e solida tessitura spaziale. Dapprima l’atmosfera dei suoi quadri volge ai preziosi verdi argentati ed alle soffocate trasparenze dorate degli stagni che dominano il quadro; poi questi diventano orizzonti che si contrappongono ad un’esplosione di colore del primo piano dove si materializzano immense e suggestive distese di papaveri, di girasoli oppure di lavanda…. E’ una nuova poesia del paesaggio percorsa da una sinfonia che è un inno alla gioia di vivere.
Bocchi "campo di lavanda"
50X120 serigrafia polimaterica
343.00 €
Aggiungi
Bocchi "Ginestre a Belvedere"
50X120 serigrafia polimaterica
343.00 €
Aggiungi
Bocchi "Girasoli di San Francesco"
50X120 serigrafia polimaterica
343.00 €
Aggiungi
Torna ai contenuti